6 febbraio 2012

tagliatelle all'uovo


beh sono doppie....ma c'è da dire che ho tirato la sfoglia a mano...una sola sfoglia...e con un matterello cortissimo!!! poi diciamo che mi piacciono un po' doppie e ci siamo! vi assicuro che la bolognese con queste tagliatelle era qualcosa di...di...non ci sono parole! allora si parte...tagliatelle con sfoglia tirata a mano e a macchina per chi ha poco tempo.
prima di cominciare ho letto bene tutti i consigli sul forum Gennarino, la ricetta è la stessa tra l'altro, vi consiglio di dare un'occhiata è un forum molto utile!! tra l'altro lo scorso mese la sfida MTC riguardava proprio le tagliatelle all'uovo e Ale di Ale only Kitchen ha preparato un post davvero bello e ricco di informazioni anche storiche.  

la base è uguale anche se con l'impastatore ho notato che prende più farina (strano di solito ne prende meno) 
  • 220 gr di farina 0 oppure farina 0 e semola (ne ho messa meno di 100gr perché non è fine)
  • 110 gr di uova (circa 2 uova grandi senza guscio)



impastatore: mettere tutti gli ingredienti nella ciotola, le uova le metto sempre al centro, inserire il gancio k ed impastare a velocità 1, bassa. si dovrebbe ottenere un impasto sbriciolato che, portato sulla spianatoia e avendo cura di inumidire le mani, bisogna compattare e formare un panetto. dovrebbe...perché a me è uscita una palla quindi ho portato il panetto sulla spianatoia l'ho lavorato circa 10 minuti per renderlo liscio ed era pronto. a questo punto metterlo a riposo sotto una ciotola capovolta per 1 ora. pulire bene il piano da lavoro!!

a mano: sulla spianatoia formare una fontana con la farina, al centro mettere le uova. con una forchetta sbattere le uova e pian piano prendere la farina dai bordi. bisogna fare attenzione a non rompere la fontana altrimenti esce l'uovo e sono risate!! quando l'impasto comincia a prendere consistenza impastare a mano o con una spatola cercando di compattare il tutto. formare una palla liscia o ruvida, dipende dai vostri gusti. per ottenere una bella palla non prendete l'impasto strofinandola tra due mano...non serve e non funziona...lasciate il panetto sulla spianatoia e con la mano sopra fatelo roteare. far riposare 1 ora sotto una ciotola capovolta. pulire bene il piano da lavoro!!


sfoglia a macchina: prendere un pezzo di impasto ed appiattirlo dandogli una forma rettangolare. passare tra i rulli della macchinetta allo spessore più grosso 1. piegare la sfoglia a 3 (come per la pasta sfoglia), ripetere tre volte questo passaggio allo spessore 1 avendo cura di inserire la sfoglia piegata con il lato aperto tra i rulli. tra un passaggio e l'altro ho aspettato qualche minuto, il tempo di appiattire e passare un'altro pezzo di impasto, con questo riposo si evita di ottenere una sfoglia molto liscia. continuare cosi, facendo un passaggio al massimo due per spessore, fino alla penultima tacca. lasciar riposare ancora qualche minuto e tagliarle nell'apposito attrezzo. per tagliarle a mano consiglio di mettere le sfoglie tra due strofinacci puliti, quando saranno più asciutte arrotolarle sul lato lungo e tagliare con un coltello dalla lama liscia e ben affilata.


sfoglia a mano: e son dolori....di schiena!!! prendere il panetto ed appiattirlo un po'. con il matterello si stende dall'interno verso l'esterno ruotando di poco la pasta ogni volta che si finisce. andate sempre in senso orario o antiorario ma sempre nello stesso senso. quando la sfoglia comincia ad allargarsi potete tenerla per metà fuori dal ripiano di lavoro. sembra la parte più difficile invece quando arriverete a questo punto la pasta comincia ad allargarsi velocemente...io ho sudato sulla prima fase!!! il miglior metodo è quello di arrotolare la pasta sul matterello, io non l'ho fatto perché è troppo corto! per capire lo spessore le mitiche Simili consigliano di stendere la sfoglia su un canovaccio decorato se il disegno è ben visibile lo spessore è giusto! far riposare tra due strofinacci puliti, è pronta  quando piegandola e schiacciando sulla piega si taglia con un dito. 
se vi accorgete che la sfoglia è troppo umida stenderla con il matterello tra due strofinacci in modo che ne assorbono l'umidità. arrotolare la sfoglia, tagliare a circa 7mm stenderle ad asciugare un po' prima di formare i nidi. 

7 commenti:

  1. E' bella porosa la pasta che raccoglie il sugo , immagino gia le tagliatelle cotte nel piatto.

    RispondiElimina
  2. :)...nel piatto sembrava pitonata!!!

    RispondiElimina
  3. Ma quanto sei brava... la sfoglia a mano, complimenti!! In ogni caso a me piacciono proprio belle doppie... come le hai realizzate tu, fanno proprio gola!

    RispondiElimina
  4. che bel lavoro! io ho fatto gli gnocchi, va bene uguale? hihihih

    RispondiElimina
  5. anche a me piacciono cicciotelle!!!!!!! baci.

    RispondiElimina
  6. Saranno pure doppie...ma sono perfette e chi sa che sapore con qualche bel sughetto!
    Mi unisco con piacere ai tuoi lettori e se ti va passa da me!
    Abbracci

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...